“…e se si lascia guardare, deve essere la luna…”

Postato il Aggiornato il

Ieri pomeriggio, mentre facevo un po’ di ricerche musicali ho scoperto l’esistenza di una certa Roberta Di Lorenzo grazie alla pagina Facebook di Deliri Progressivi che ha curato un’intervista alla cantautrice, che potete leggere qua!

Così, da buon ignorante, dopo essermi letto l’intervista ho fatto un po’ di ricerche per sapere chi fosse e scopro che la Di Lorenzo ha scritto il brano E tu lo chiami Dio che Eugenio Finardi ha cantato al Festival di Sanremo del 2012. Brano che purtroppo è rimasto un po’ in sordina e di cui, anzi, mi ero pure dimenticato (Ma deve essere colpa che il Festival di Sanremo lo guardo solo per cultura pop ).

Fatto sta che, incuriosito, apro youtube e mi metto a cercare un po’ di canzoni da ascoltare.
E sono rimasto piacevolmente colpito. Abbastanza da fare una full immersion e ascoltarmi tutto quello che si trova sul web.

Ovviamente dovrei ascoltare il tutto con più attenzione per poter avere un giudizio più profondo, ma la cosa che mi ha lasciato più sorpreso è stato il fatto che non c’è un brano, tra quelli che ha composto, che non mi piace. C’è quello che mi piace meno e quello che ascolterei a giornate. Ma mi piacciono tutti. Cosa alquanto rara per come sono fatto io e che mi ha convinto a parlarne sul blog.

Non voglio fare una recensione, anche perché non ne sono capace, ma, tutto questo panegirico ha il solo scopo di informare quelle poche persone che mi seguono dell’esistenza di una cantautrice come Roberta Di Lorenzo che meriterebbe molta più visibilità, considerando il modo in cui scrive, sia la musica che i testi delle sue canzoni e paragonandoli a quella che è oggi, purtroppo, la musica mainstream nel nostro paese.




COPERTINA-ALBUM-ADESSO-GUARDAMI

Annunci

4 pensieri riguardo ““…e se si lascia guardare, deve essere la luna…”

    wwayne ha detto:
    luglio 5, 2015 alle 10:36 am

    Rieccomi! A proposito di musica, ultimamente ascolto spesso questa canzone:

    Che ne pensi?

      Danilo Sesti ha risposto:
      luglio 6, 2015 alle 1:30 am

      beh, è uno dei brani che preferisco del Banco 😀 Tra l’altro fecero una versione a “Parla con Me” bellissima, in cui invece della strofa Di Giacomo recitò una parte del libro, romanzata. Peccato che su youtube non ci sia più =(

        wwayne ha detto:
        luglio 6, 2015 alle 4:48 am

        Nel mio blog puoi trovare tante altre canzoni: infatti quando replico ai miei commentatori spesso chiudo la risposta con il video di un brano inerente al concetto che ho appena espresso. Nei commenti al mio ultimo post, ad esempio, ne ho caricati ben 7.
        Colgo l’occasione per segnalarti anche questo film: https://wwayne.wordpress.com/2014/05/09/agire-secondo-giustizia/. Ha un’ottima colonna sonora, e fa anche spanciare dalle risate. Grazie per la risposta! 🙂

    gigifaggella ha detto:
    luglio 6, 2015 alle 11:04 am

    Brani molto belli…adoro questo genere e devo ammettere che non conoscevo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...